Ricetta Medovik, la torta al miele russa - La ricetta di Piccole Ricette
Medovik

Medovik

La torta al miele che ha conquistato l'impero Russo

Extra:
  • Economica
  • Vegetariana
Cucina:

Ingredienti

Preparazione Medovik

Condividi

La Medovik è una torta al miele di origini russe, diffusa un po’ in tutta l’ex Unione Sovietica. In pratica si tratta di un dolce composto da diversi strati di biscotto al miele, intervallati da una crema al mascarpone e latte condensato al miele, che va fatta riposare a lungo in frigorifero, prima di essere consumata, perché in questo modo, gli strati biscottosi, assorbiranno e si ammorbidiranno con la crema, diventando deliziosamente soffici.

La storia della Medovik è particolare e affonda le sue origini nei primi anni del 1800, nella cucina dell’Imperatore Alessandro I di Russia. La moglie, Luisa Maria di Baden, imperatrice consorte con il nome di Elisaveta Alekseevna, pare che non sopportasse il sapore del miele. Fino a quando, un giorno, un giovane pasticcere della cucina imperiale, il quale non sapeva che l’imperatrice detestasse il miele, sfornò una nuova torta a base di miele e panna acida. Ignorandone il contenuto, la consorte del sovrano si innamorò immediatamente del dolce e così questa torta così particolare si diffuse in tutta la Russia.

Per preparare la Medovik, devi occuparti prima di tutto delle basi di biscotto: in una ciotola di metallo posta su un pentolino con acqua in ebollizione, metti 60 g di burro e fallo fondere completamente, poi unisci 170 g di miele scuro (vanno bene i mieli di castagno oppure una melata di bosco), 2 uova e un cucchiaio di vodka, quindi mescola bene il tutto con una frusta a mano fino a quando avrai ottenuto un composto liscio e ben amalgamato. Fai attenzione a non surriscaldare troppo il composto, perché le uova non devono cuocere, quindi toglilo dal fuoco appena sarà caldo (ma non bollente) e gli ingredienti si saranno amalgamati bene.

Versa il composto in una ciotola capiente e aggiungi 2 cucchiaini di bicarbonato, quindi montalo con le fruste elettriche fino a quando avrà raddoppiato il suo volume.

A questo punto incorpora 240 g di farina 00, unendola poco alla volta e mescolando il tutto con una frusta a mano o una spatola, poi appena avrai ottenuto un impasto troppo denso per essere mescolato, unisci i 235 g di farina rimanente e impastalo con le mani (se vuoi, puoi anche trasferire l’impasto sulla spianatoia ben infarinata) fino ad ottenere un panetto di pasta liscio e che non si appiccica alle mani.

Avvolgi la palla di impasto nella pellicola trasparente e lasciala raffreddare completamente, tenendola a temperatura ambiente.

Mentre l’impasto si raffredda, prepara il latte condensato al miele: in un pentolino posto su fuoco basso metti 220 ml di latte intero, 160 g di miele di acacia, 30 g di burro e un pizzico di vanillina in polvere, quindi mescola bene il tutto e non appena la miscela inizierà a bollire, lascia cuocere il tutto per circa 15-20 minuti mescolando in continuazione con una spatola o una frusta a mano, comunque fino a quando avrai ottenuto una crema densa e di color marroncino chiaro.

Una volta pronto, spegni il fuoco e lascia raffreddare completamente il latte condensato al miele. Se vuoi utilizzare lo zucchero al posto del miele, puoi farlo, e  in quel caso dovrai utilizzare 180-190 g di zucchero semolato molto fine.

Quando l’impasto per i biscottoni sarà freddo, riprendilo, elimina la pellicola trasparente e dividilo in 9 parti uguali, poi stendi ogni pezzetto di impasto sul piano di lavoro ben infarinato, fino a formare delle sfoglie molto sottili (3 millimetri circa) e circolari, abbastanza larghe da poter ritagliare dei dischi da 20 centimetri di diametro. Per ritagliare i dischi, puoi aiutarti con il fondo di uno stampo a cerniera da 20 centimetri, appoggiandolo sulla sfoglia e ritagliandola con un coltello o una rotella da pizza.

Tieni i ritagli da parte e cuoci i dischi, uno o due alla volta, nel forno preriscaldato in modalità statica a 180 °C per circa 6-7 minuti o comunque fino a quando saranno dorati (i tempi di cottura possono cambiare da forno a forno), mettendoli su una o più teglie foderate con carta da forno. Man mano che sono cotti, sfornali e lasciali raffreddare completamente.

Alla fine, cuoci anche i ritagli di pasta, senza preoccuparti troppo della forma, perché andranno poi sbriciolati. Una volta cotti, lasciali freddare, poi sbriciolali in maniera grossolana, mettendoli in un sacchetto di plastica e schiacciandoli con un mattarello, così da ottenere un composto bricioloso non uniforme, un po’ polveroso con qualche pezzetto di biscotto più grande.

Non appena il latte condensato sarà freddo, prepara la crema per farcire la Medovik: in una ciotola sbatti 500 g di mascarpone assieme a tutto il latte condensato al miele, fino ad ottenere un composto piuttosto fluido e cremoso, poi tienilo da parte.

Ora non ti resta che assemblare la Medovik: disponi su un piatto da portata un foglio di carta da forno, poi appoggiaci sopra un disco di biscotto e spalmalo uniformemente con 2-3 cucchiai abbondanti di crema, poi appoggia sopra il secondo biscotto, premendolo leggermente e spalma anche questo con altri 2-3 cucchiai abbondanti di crema. Non preoccuparti se la crema fuoriesce dai lati, è normale ed è proprio così che deve essere.

Procedi in questo modo con tutti e 9  gli strati, poi spalma la crema rimanente anche sull’ultimo strato, livellando con una spatola la crema fuoriuscita lungo il perimetro del dolce.

Ricopri la tua Medovik con i biscotti sbriciolati, sia sulla parte superiore che sui lati, dopodiché tieni ferma la torre di biscotti aiutandoti con due o tre stecchi di legno infilzandoli direttamente nel dolce e, per maggior sicurezza, poni intorno alla torta il bordo dello stampo a cerniera, senza chiuderlo perché non è necessario che tocchi il dolce perché serve solo per impedire agli strati di slittare.

Trasferisci la Medovik nel frigorifero e lasciala riposare una notte intera (meglio ancora 24 ore), in questo modo i biscotti avranno il tempo di ammorbidirsi a contatto con la crema. Una volta pronta, togli gli stecchini e rimuovi il bordo dello stampo. La tua Medovik è pronta per essere servita, se vuoi, assieme a un pochino di frutti di bosco. Una volta pronta, potrai conservarla in frigorifero per 3-4 giorni.

Articoli correlati


Vota questa ricetta

4.7/5 | 3 voti



ValentinaPiccoleRicette

Da autodidatta in cucina sperimento per capire la chimica degli alimenti. Sempre alla ricerca, perché il cibo e la cucina non siano solo scienza, ma soprattutto tempo e memoria. O forse solo perché mi piace mangiare.

Zucchine trifolate
precedente
Zucchine trifolate
Pesce spada saporito alla piastra
successivo
Pesce spada saporito alla piastra
  • 2.480 visualizzazioni
  • 900 min
  • 10 porzioni
  • Difficoltà difficile
  • 661 Kcal

Condividilo sui tuoi social:

Oppure copia e condividi questo url

Ingredienti

475 g di farina 00
90 g di burro
170 g di miele di castagno o melata di bosco
2 uova
1 cucchiaio di vodka
2 cucchiaini di bicarbonato
220 ml di latte intero
160 g di miele di acacia
un pizzico di vanillina in polvere
500 g di mascarpone
Zucchine trifolate
precedente
Zucchine trifolate
Pesce spada saporito alla piastra
successivo
Pesce spada saporito alla piastra

Carico i commenti...

Commenti

Esegui il login o registrati per commentare.