Ricetta Patate dolci fritte - La ricetta di Piccole Ricette
Patate dolci fritte

Patate dolci fritte

La deliziosa alternativa alle patatine fritte

Extra:
  • Economica
  • Senza glutine
  • Senza lattosio
  • Vegetariana

Ingredienti

Preparazione Patate dolci fritte

Condividi

Le Patate dolci fritte sono un contorno alternativo alle classiche patatine fritte, perfetto da accompagnare a piatti a base di carne saporiti per stemperarne un po’ la sapidità. La preparazione è semplice e per ottenere delle patate dolci perfettamente cotte dentro e dorate fuori, il segreto risiede come sempre in una doppia cottura a temperature differenti, in modo da cuocere prima l’interno e solo successivamente dorare l’esterno.

Per preparare le patate dolci fritte sbuccia 1 kg di patate americane dolci, poi riducile a bastoncini. Per ottenere dei bastoncini regolari, puoi utilizzare un tagliapatate apposito come questo https://amzn.to/38PxVn2 che ha una griglia di lame adatte a ridurre la polpa delle patate a bastoncini regolari, in alternativa puoi procedere a mano, tagliando prima le patate a fette (per la lunghezza) spesse 1 centimetro e poi a bastoncini.

In una padella capiente e dai bordi alti fai scaldare l’olio di semi fino a una temperatura di circa 140-150 °C, se non possiedi un termometro da olio, puoi provare con una patatina: se risale in superficie in circa 25 secondi coperta di bollicine, la temperatura è giusta.

Per verificare la temperatura dell’olio io di solito utilizzo questo http://amzn.to/2FHwadF ossia un termometro digitale perfetto per rilevare in pochi secondi la temperatura di olio e altri alimenti.

Fai friggere le patate immergendone nell’olio due o tre manciate per volta, in modo da non abbassare la temperatura dell’olio, altrimenti dopo la cottura risulteranno unte. Lasciale cuocere per 8-9 minuti smuovendole spesso, poi scolale, mettile ad asciugare su carta assorbente e lasciale intiepidire. Dopo questa prima frittura, le patatine dovranno risultare morbide: se ne pizzichi una tra le dita, dovrebbe spappolarsi senza opporre troppa resistenza.

Una volta fritte e scolate tutte le patatine, porta l’olio a una temperatura più elevata (dovrebbe aggirarsi intorno ai 180 °C), alzando la fiamma. Per verificare la temperatura, usa il termometro da olio o immergi una patatina: se risale immediatamente in superficie coprendosi di bollicine, la temperatura è giusta. Fai friggere le patatine una seconda volta (sempre poche per volta), questa volta per 3 minuti, smuovendole spesso per evitare che si attacchino fra loro.

Dopo questa seconda frittura le patatine saranno morbide all’interno ma croccanti fuori. Scolale con cura e asciugale su carta assorbente da cucina per qualche secondo, poi salale e servile cospargendole con un pochino di prezzemolo fresco tritato e accompagnandole con ciotoline di salsa barbecue.

In alternativa puoi servire le tue patate dolci fritte con una deliziosa maionese aromatizzata che puoi realizzare seguendo la ricetta://1800 Maionese alle erbe.

Articoli correlati


Vota questa ricetta

1/5 | 1 voti



Per commentare la ricetta scarica Piccole Ricette la mia app gratuita per iOS e Android

ValentinaPiccoleRicette

Da autodidatta in cucina sperimento per capire la chimica degli alimenti. Sempre alla ricerca, perché il cibo e la cucina non siano solo scienza, ma soprattutto tempo e memoria. O forse solo perché mi piace mangiare.

Straccetti di manzo al kimchi
precedente
Straccetti di manzo al kimchi
Coppa di carnevale
successivo
Coppa di carnevale
  • 40 min
  • 4 porzioni
  • Difficoltà media
  • 480 Kcal

Condividilo sui tuoi social:

Oppure copia e condividi questo url

Ingredienti

1 kg di patate americane dolci
1,5 litri di olio di semi di arachidi
prezzemolo fresco tritato q.b.
salsa barbecue per servire q.b.
sale q.b.
Straccetti di manzo al kimchi
precedente
Straccetti di manzo al kimchi
Coppa di carnevale
successivo
Coppa di carnevale