Pizza ai frutti di mare

Pizza ai frutti di mare

Extra:
  • Senza lattosio

Ingredienti

Preparazione Pizza ai frutti di mare

Condividi

La pizza ai frutti di mare è una di quelle cose che fanno gola, perché racchiude in se tutta la golosità della pizza, con un tocco che sa di mare. Questa versione, senza mozzarella ma con una base di pomodoro e aglio che si avvicina di più alla Marinara, secondo me lega armoniosamente tutti i sapori.

I frutti di mare, in questo caso gamberi, seppioline e polpo dovranno essere già tutti precedentemente puliti e bolliti, e le cozze, fatte aprire in padella e private del guscio.

Per realizzare questa pizza, puoi seguire la ricetta di impasto base che preferisci: se vuoi una base più semplice e relativamente veloce da preparare, segui la ricetta://3007 Impasto per pizza classico, mentre per una versione integrale, puoi seguire la ricetta://3008 Impasto per pizza integrale. Se invece preferisci un impasto con poco lievito e hai molto tempo, puoi preparare la ricetta://3009 Impasto per pizza con poolish. Se hai il lievito madre a disposizione, ti consiglio di seguire la ricetta://3010 Impasto per pizza con lievito madre mentre se sei intollerante al glutine, puoi preparare una pizza senza glutine, seguendo la ricetta://3012 Impasto per pizza senza glutine.

Una volta preparato e steso l’impasto che preferisci, mescola in una ciotola 100 g di passata di pomodoro, 1 cucchiaio di olio di oliva, un pizzico di origano secco tritato, uno spicchio di aglio tritato finemente e un pizzico di sale, poi utilizza questa salsa per condire la base della pizza.

Trasferisci la pizza così condita nel forno preriscaldato a 250 °C con il grill acceso e lasciala cuocere per circa 10 minuti, dopodiché sfornala, cospargila con 3 gamberi sgusciati e bolliti, 4-5 seppioline piccole pulite e già bollite, 1 tentacolo di polpo bollito e tagliato a pezzi, 6-8 cozze sgusciate e qualche fogliolina di basilico fresco, poi cospargi il tutto con un pochino di origano secco tritato e rimetti la pizza in forno fino a quando sarà completamente cotta, i bordi della pasta saranno dorati e il fondo della pizza risulterà bello asciutto. I tempi di cottura possono variare non solo in base al tipo di impasto utilizzato e al suo spessore, ma anche a seconda della qualità degli ingredienti utilizzati e al tipo di forno, perchè ogni forno cuoce in modo diverso.

Una volta cotta, sfornala e servila immediatamente. Buon appetito!


Vota questa ricetta




ValentinaPiccoleRicette

Piemontese di origine, Lombarda di adozione. Potrei dire che cucino per passione, ma la verità è che cucino perchè sono una mangiona. Lo sono sempre stata, fin da piccola, anche quando mia madre mi metteva nel piatto le rape o il fegato con le cipolle, non facevo un plissè e ripulivo il piatto, un tritatutto insomma. Poi crescendo invece... non sono cambiata.

precedente
Semifreddo alla Nutella
successivo
Barchette di mozzarella
  • 453 visualizzazioni
  • 30 min
  • 1 porzioni
  • Difficoltà media
  • 973 Kcal

Condividilo sui tuoi social:

Oppure copia e condividi questo url

Ingredienti

230-250 g circa di pasta per pizza
100 g di passata di pomodoro
1 cucchiaio di olio di oliva
origano secco tritato q.b.
1 spicchio di aglio tritato finemente
3 gamberi sgusciati e bolliti
4-5 seppioline piccole pulite e bollite
1 tentacolo di polpo bollito e tagliato a pezzi
6-8 cozze sgusciate
qualche foglia di basilico fresco
sale q.b.
precedente
Semifreddo alla Nutella
successivo
Barchette di mozzarella

Carico i commenti...

Commenti

Esegui il login o registrati per commentare.