Ricetta Composta di cipolle - La ricetta di Piccole Ricette
Composta di cipolle

Composta di cipolle

Extra:
  • Economica
  • Senza glutine
  • Senza lattosio
  • Vegetariana

Ingredienti

Preparazione Composta di cipolle

Condividi

La composta di cipolle è una conserva molto particolare, perfetta da servire assieme a carni bollite o arrosto, oppure come accompagnamento a formaggi stagionati come il grana padano oppure affumicati.

Comincia innanzitutto sbucciando le cipolle, tagliale poi a rondelle sottili e mettile in una casseruola capiente con l’alloro, il pepe, la cannella, i chiodi di garofano, lo zucchero, il sale e mescola bene il tutto. Copri la casseruola con il coperchio e lascia riposare le cipolle per un’ora circa, a temperatura ambiente.

Trascorso il tempo di riposo trasferisci la casseruola su fuoco basso, fai cuocere per 5 minuti poi unisci il vino bianco e l’aceto, mescola bene, alza la fiamma al massimo e porta ad ebollizione il tutto, dopodichè abbassa nuovamente la fiamma.

Lascia cuocere la composta per un’ora circa, o comunque finchè avrà raggiunto la giusta consistenza. Per verificarlo, versa mezzo cucchiaino di composta su un piatto inclinato: se rimarrà ferma, oppure scivolerà molto lentamente, vuol dire che è pronta, altrimenti prosegui la cottura per 10 minuti e ripeti la prova.

Una volta pronta, lascia raffreddare la composta e poi suddividila in 6 vasetti da 250 grammi, a chiusura ermetica, (quelli adatti al sottovuoto), precedentemente fatti bollire e asciugati molto bene. Una piccola accortezza consiste nel non riempire troppo i vasetti, arrivando a 2 centimetri circa dal bordo di ogni vasetto, quindi richiudili con il loro coperchio.

Trasferisci i vasetti pieni di composta in una pentola capiente, sistemando sul fondo e tra i vasetti dei canovacci che ne impediranno la rottura durante la cottura, quindi ricoprili di acqua fredda (mi raccomando, il livello dell’acqua deve superare di almeno 4 centimetri l’ultima fila di vasetti) e porta lentamente il tutto a bollore, lasciandoli bollire per 30 minuti.

Trascorso questo tempo spegni il fuoco e lascia freddare i vasetti nella loro acqua (ci vorrà qualche ora) dopodichè tirali fuori e asciugali, verificando che il sottovuoto sia stato fatto correttamente: se premendo il tappo, non sentirai il classico clic-clac, il sottovuoto si sarà formato correttamente. In caso contrario, dovrai cambiare il tappo e ripetere l’operazione.

Riponi i vasetti in un luogo fresco e al riparo dalla luce, in questo modo la composta si conserverà per sei mesi circa. Una volta aperta, invece, la composta va conservata in frigorifero e consumata entro qualche giorno.

Piccola informazione: le calorie indicate, si riferiscono a circa 250 g di composta.


Vota questa ricetta




ValentinaPiccoleRicette

Piemontese di origine, Lombarda di adozione. Potrei dire che cucino per passione, ma la verità è che cucino perchè sono una mangiona. Lo sono sempre stata, fin da piccola, anche quando mia madre mi metteva nel piatto le rape o il fegato con le cipolle, non facevo un plissè e ripulivo il piatto, un tritatutto insomma. Poi crescendo invece... non sono cambiata.

precedente
Insalata di gamberi e ananas
successivo
Praline mascarpone e cioccolato
  • 644 visualizzazioni
  • 150 min
  • 6 porzioni
  • Difficoltà media
  • 593 Kcal

Condividilo sui tuoi social:

Oppure copia e condividi questo url

Ingredienti

1 kg di cipolle rosse
800 g di zucchero semolato
2 foglie di alloro
3 piccole stecche di cannella
4 chiodi di garofano
200 ml di aceto di mele
250 ml di vino bianco secco
1 cucchiaino di sale
20 grani di pepe
precedente
Insalata di gamberi e ananas
successivo
Praline mascarpone e cioccolato

Carico i commenti...

Commenti

Esegui il login o registrati per commentare.