Ricetta Flognarde alle albicocche e mandorle - La ricetta di Piccole Ricette
  • Home
  • Dolci
  • Flognarde alle albicocche e mandorle
Flognarde alle albicocche e mandorle

Flognarde alle albicocche e mandorle

Extra:
  • Senza glutine
  • Vegetariana
Cucina:

Ingredienti

Preparazione Flognarde alle albicocche e mandorle

Condividi

La Flognarde è un dolce di origine francese simile a un flan, decisamente morbido, umido e delizioso. In pratica si tratta della versione alle albicocche della più classica ricetta://1425 Clafoutis alle ciliegie, ma solo la versione alle ciliegie può essere definita Clafoutis, mentre le versioni di questo dolce realizzate con frutta diversa, vengono chiamate Flognarde; ne è un esempio la ricetta://1426 Flognarde ai frutti di bosco.

Per realizzare questo dolce, occupati innanzitutto delle albicocche: lavale ed elimina il nocciolo interno, quindi tagliale a metà o a spicchi e tienile da parte. Alla fine dovrai ottenere 400 g di albicocche pulite e denocciolate.

Imburra bene uno stampo quadrato da circa 24-26 centimetri di lato, poi cospargilo con un cucchiaio di zucchero semolato e tienilo da parte.

In una ciotola capiente rompi 3 uova grandi, unisci 100 g di zucchero semolato, i semi della mezza bacca di vaniglia e un pizzico di sale, poi con uno sbattitore elettrico monta a lungo questi ingredienti, fino a quando avrai ottenuto un composto molto gonfio e chiaro (dovrà triplicare il suo volume).

A questo punto incorpora al composto 100 g di farina di mandorle, mescolando con una spatola o un cucchiaio di legno e avendo cura di non lasciare grumi.

Per ultimo aggiungi 200 ml di latte a filo e mescola delicatamente il tutto. Trasferisci le albicocche a pezzetti nello stampo imburrato e cosparso di zucchero, spargendole in modo uniforme, quindi versaci sopra il composto liquido di uova, latte, zucchero e farina di mandorle, ricoprendole parzialmente.

Trasferisci con cautela lo stampo in forno preriscaldato in modalità statica a 180 °C e lascia cuocere la Flognarde per 45 minuti circa, o comunque fino a quando sarà cotta e leggermente dorata in superficie.

Una volta cotta, sfornala e lasciala intiepidire, poi servila in tavola cosparsa con zucchero a velo e mandorle a scaglie.

Articoli correlati


Vota questa ricetta




Per commentare la ricetta scarica Piccole Ricette la mia app gratuita per iOS e Android

ValentinaPiccoleRicette

Da autodidatta in cucina sperimento per capire la chimica degli alimenti. Sempre alla ricerca, perché il cibo e la cucina non siano solo scienza, ma soprattutto tempo e memoria. O forse solo perché mi piace mangiare.

precedente
Insalata di quinoa menta e piselli
successivo
Centrifugato all’anguria
  • 656 visualizzazioni
  • 60 min
  • 8 porzioni
  • Difficoltà media
  • 162 Kcal

Condividilo sui tuoi social:

Oppure copia e condividi questo url

Ingredienti

3 uova grandi (o 4 medie)
100 g di zucchero semolato
i semi di mezza bacca di vaniglia
100 g di farina di mandorle
200 ml di latte intero
1 pizzico di sale
400 g di albicocche pulite e denocciolate
poco burro per la teglia
1 cucchiaio di zucchero per la teglia
zucchero a velo per guarnire q.b.
mandorle a scaglie per guarnire q.b.
precedente
Insalata di quinoa menta e piselli
successivo
Centrifugato all’anguria