Ricetta Panini al latte - La ricetta di Piccole Ricette
Panini al latte

Panini al latte

Extra:
  • Economica
  • Vegetariana

Ingredienti

Preparazione Panini al latte

Condividi

Preparare i panini dolci in casa è uno dei modi più semplici per fare felice tutta la famiglia, soprattutto i bambini. Richiede un po’ di pazienza e di tempo, ma alla fine il risultato sarò così gradito che tutta la tua fatica sarà ripagata. Ottimi da portare in tavola insieme ad altri tipi di pane, i panini al latte sono eccellenti anche per la colazione o la merenda, farciti con la marmellata, la crema di nocciole o i ripieni salati che ti piacciono di più. Sono perfetti anche per il buffet di una festa di compleanno.

Per prima cosa, setaccia le due farine (150 g di farina Manitoba e 350 g di farina 00) in una ciotola ampia, aggiungi 7 g di lievito di birra secco, 50 g di zucchero e mescola per miscelare bene il tutto.

Aggiungi 300 ml di latte a temperatura ambiente e inizia a impastare, fino a quando gli ingredienti non si saranno amalgamati per bene.

A questo punto unisci 50 g di burro (che avrai fatto fondere e lasciato intiepidire) e 7 g di sale. Incorpora bene tutti gli ingredienti, poi trasferisci l’impasto su un piano di lavoro leggermente unto di olio (puoi usare olio di semi o di oliva). Con le mani, o aiutandoti con una spatola, lavora bene il composto per almeno 15 minuti, fino a ottenere un impasto omogeneo, liscio, morbido ed elastico, ma non appiccicoso.

Forma una palla, mettila in una ciotola pulita coperta con la pellicola trasparente e lasciala lievitare per 2 ore circa, nel forno spento con la luce accesa, comunque fino a quando l’impasto sarà raddoppiato di volume.

Trascorso questo tempo, riprendi l’impasto e suddividilo in 30 pezzetti da circa 30 g ciascuno. Fodera una leccarda con la carta da forno e adagiaci i tuoi panini, avendo cura che siano ben distanziati gli uni dagli altri. In una tazza stempera 1 uovo con 20 ml di latte, spennella la superficie dei panini con il composto appena ottenuto e falli lievitare per un’altra mezz’ora.

Intanto riscalda il forno in modalità statica a 200 °C e, concluso il tempo di lievitazione, cuocili per 12-13 minuti. Quando saranno ben dorati in superficie, sfornali e falli raffreddare prima di servirli.


Vota questa ricetta




ValentinaPiccoleRicette

Piemontese di origine, Lombarda di adozione. Potrei dire che cucino per passione, ma la verità è che cucino perchè sono una mangiona. Lo sono sempre stata, fin da piccola, anche quando mia madre mi metteva nel piatto le rape o il fegato con le cipolle, non facevo un plissè e ripulivo il piatto, un tritatutto insomma. Poi crescendo invece... non sono cambiata.

precedente
Salmone in crosta di pistacchi
successivo
Carpaccio di bresaola e pesche
  • 723 visualizzazioni
  • 210 min
  • 30 porzioni
  • Difficoltà difficile
  • 114 Kcal

Condividilo sui tuoi social:

Oppure copia e condividi questo url

Ingredienti

150 g di farina Manitoba
350 g di farina 00
7 g di lievito di birra secco
50 g di zucchero
320 ml di latte a temperatura ambiente
50 g di burro fuso tiepido
7 g di sale
1 uovo
olio di semi o di oliva q.b. (per il piano di lavoro)
precedente
Salmone in crosta di pistacchi
successivo
Carpaccio di bresaola e pesche

Carico i commenti...

Commenti

Esegui il login o registrati per commentare.