Ricetta Bagel - La ricetta di Piccole Ricette
Bagel

Bagel

Extra:
  • Economica
  • Vegetariana
Cucina:

Ingredienti

Preparazione Bagel

Condividi

Per prima cosa, metti il latte tiepido, il lievito, il malto e un pizzico di zucchero in un contenitore mescolando bene per far sciogliere il tutto.

In una ciotola, metti la farina a fontana e versa nel mezzo il latte tiepido, comincia ad impastare con le mani, unendo anche metà uovo sbattuto, l’acqua calda dove avrai preventivamente fatto sciogliere il sale e impasta bene il tutto. Otterrai così un composto al quale devi aggiungere il burro ammorbidito a temperatura ambiente, continua ad impastare finchè otterrai un composto liscio ed elastico.

A questo punto spennella la pasta ottenuta con un filo di olio di semi e lascia lievitare per un paio di ore in un contenitore coperto nel forno a 30 °C. Trascorso questo tempo, riprendi la pasta ormai raddoppiata di volume e dividila in 6 palline a cui farai un buco nel mezzo con il pollice, allargandolo poi con le dita (il buco deve essere bello grande perché lievitando ancora tenderà a chiudersi).

Metti i bagel di nuovo nel forno a 30 °C in una teglia su pezzetti di carta da forno (uno per ogni bagel), coperti con un canovaccio bagnato e lasciali lievitare per altri 30-40 minuti. Intanto, metti a bollire una pentola di acqua e trascorsi 40 minuti tirali fuori e alza la temperatura del forno a 220 °C.

Prendi un bagel alla volta e tuffalo in acqua in ebollizione per 10 secondi, girandolo per faro i bagnare anche sopra. Con una schiumarola togli il bagel dall’acqua e appoggialo sulla teglia foderata di carta da forno.

Procedi così per tutti i bagel, non preoccuparti del loro aspetto raggrinzito, l’effetto “prugna secca” sparirà durante la cottura in forno.

Se vuoi, ora puoi spennellarli con l’uovo rimasto e cospargerli di sesamo o semi di papavero, o gruviera grattugiato. L’importante, è non lasciarli asciugare più di 5 minuti dopo averli fatti bollire.

Infornali quindi a 220 °C per 20-25 minuti, spruzzandoli di acqua prima di infornarli.

Quando i bagel saranno gonfi e dorati, toglili dal forno e falli raffreddare.

I bagel, così fatti, possono essere mangiati così oppure riempiti come fossero panini con salmone e formaggio fresco, o almeno così si mangiano a New York.

Articoli correlati


Vota questa ricetta




Per commentare la ricetta scarica Piccole Ricette la mia app gratuita per iOS e Android

ValentinaPiccoleRicette

Da autodidatta in cucina sperimento per capire la chimica degli alimenti. Sempre alla ricerca, perché il cibo e la cucina non siano solo scienza, ma soprattutto tempo e memoria. O forse solo perché mi piace mangiare.

precedente
Pollo alle olive
successivo
Paté al prosciutto
  • 682 visualizzazioni
  • 90 min
  • 6 porzioni
  • Difficoltà difficile
  • 198 Kcal

Condividilo sui tuoi social:

Oppure copia e condividi questo url

Ingredienti

25 ml di acqua calda
10 g di burro
250 g di farina manitoba
120 ml di latte tiepido
6-7 g di lievito di birra
mezzo cucchiaino di malto
3 g di sale
1 uovo
1 pizzico di zucchero
un filo di olio di semi
precedente
Pollo alle olive
successivo
Paté al prosciutto