Ricetta Carbonara di lattughino - La ricetta di Piccole Ricette
Carbonara di lattughino

Carbonara di lattughino

Extra:
  • Economica

Ingredienti

Preparazione Carbonara di lattughino

Condividi

La pasta alla carbonara fa parte della schiera dei piatti italiani più tradizionali e diffusi. Ma come spesso accade per questo genere di piatti, le ricette mutano, vengono apportate varianti, cambiati gli ingredienti e in un attimo si trasformano. Ecco una di queste numerose (e golosissime) varianti. Questa versione utilizza il lattughino, ma se vuoi un sapore più accentuato e amarognolo, puoi utilizzare il radicchio (rosso o variegato), oppure, secondo la stagione, puoi scegliere la verza o la rucola, per un sapore completamente differente.

Per cominciare lava e monda il lattughino, tagliuzzalo grossolanamente con un coltello e tienilo da parte. In una padella capiente posta su fuoco basso fai rosolare in un cucchiaio di olio di oliva lo spicchio di aglio e la pancetta (o il guanciale, per rimanere più vicini alla tradizione), poi non appena la pancetta sarà ben rosolata, elimina l’aglio, aggiungi il lattughino e un goccio di acqua calda per ammorbidirlo ed evitare così che bruci. Appena il lattughino sarà ben appassito, spegni il fuoco e tieni da parte.

Nel frattempo, metti a cuocere i garganelli in una pentola con abbondante acqua salata in ebollizione e in una ciotola a parte sbatti l’uovo e il tuorlo assieme al parmigiano e al pecorino grattugiati, poi condisci il mix di uovo con un pizzico di pepe.

Non appena i garganelli saranno cotti, scolali e versali nella padella assieme alla pancetta e al lattughino, accendi il fuoco al minimo e condiscili con il mix di uovo e formaggio, mescola bene e lascia che il mix di uovo diventi cremoso (basteranno 30-40 secondi), quindi servi la carbonara di lattughino ban calda, magari completandola con una generosa macinata di pepe nero.


Vota questa ricetta




ValentinaPiccoleRicette

Piemontese di origine, Lombarda di adozione. Potrei dire che cucino per passione, ma la verità è che cucino perchè sono una mangiona. Lo sono sempre stata, fin da piccola, anche quando mia madre mi metteva nel piatto le rape o il fegato con le cipolle, non facevo un plissè e ripulivo il piatto, un tritatutto insomma. Poi crescendo invece... non sono cambiata.

precedente
Riso tonno e limone
successivo
Panino dolceamaro
  • 451 visualizzazioni
  • 35 min
  • 4 porzioni
  • Difficoltà media
  • 519 Kcal

Condividilo sui tuoi social:

Oppure copia e condividi questo url

Ingredienti

320 g di garganelli all'uovo
1 cespo di lattughino (oppure di radicchio)
1 uovo intero + 1 tuorlo
2 cucchiai di parmigiano reggiano grattugiato
1 cucchiaio di pecorino romano grattugiato
100 g di pancetta o guanciale a dadini
1 cucchiaio di olio di oliva
1 spicchio di aglio pelato
pepe q.b.
sale q.b.
precedente
Riso tonno e limone
successivo
Panino dolceamaro

Carico i commenti...

Commenti

Esegui il login o registrati per commentare.