Ricetta Centrifugato braccio di ferro - La ricetta di Piccole Ricette

Centrifugato braccio di ferro

Extra:
  • Economica
  • Senza cottura
  • Senza glutine
  • Senza lattosio
  • Vegetariana

Ingredienti

Preparazione Centrifugato braccio di ferro

Condividi

Un vero e proprio concentrato di ferro, utile per combattere la carenza di questo minerale o l’anemia. Questo centrifugato permette quindi di reintegrare nel nostro corpo moltissimo ferro in modo naturale. Il ferro è contenuto principalmente nella barbabietola e anche un po’ nelle carote, che però in questo caso servono semplicemente a smorzare il forte sapore della barbabietola rossa, che a molti non piace.

Con queste dosi ricaverai circa 500 ml di succo, anche se la quantità può variare in base alla dimensione dei frutti e/o delle verdure utilizzate e al loro contenuto di acqua.

Per preparare questo centrifugato sbuccia le barbabietole e tagliale a pezzi, poi lava bene e spunta le carote alle estremità, sbuccia il mezzo limone e centrifuga tutti questi ingredienti. Se preferisci puoi pelare anche le carote ma è sempre preferibile utilizzarle con la buccia, perché è la parte più ricca di vitamine. Una volta pronto, bevi il succo appena preparato, in questo modo i benefici e il gusto saranno maggiori.

Ecco gli ingredienti di questo centrifugato e le loro proprietà.

La barbabietola rossa è ricca di acqua e per questo motivo ha proprietà rimineralizzanti e rinfrescanti, possiede un blando potere antinfiammatorio a carico dell’apparato digerente e la forte presenza di antociani, potenti antiossidanti, apporta benefici al cuore e alla microcircolazione. Inoltre la barbabietola contiene proteine, diverse vitamine, in particolare del gruppo B una buona quantità di sali minerali, soprattutto potassio, sodio, calcio, ferro e fosforo. Bere il succo della barbabietola rossa aiuta a combattere l’ipertensione e l’anemia.

La carota è ricchissima di vitamina A, stimola la produzione di collagene, elemento essenziale per mantenere la pelle elastica e prevenire le rughe. La carota ha anche un’azione protettiva della retina, mentre il beta carotene favorisce la produzione della melanina che, durante l’esposizione al sole, aiuta a colorare la pelle e allo stesso tempo la protegge dal sole. Oltre a questo è anche ricca di potassio, utile per depurare e disintossicare l’organismo.

Il limone è noto fin dai tempi antichi per le sue proprietà terapeutiche: è battericida e antisettico, combatte i problemi legati alle infezioni della gola, è un tonico del sistema nervoso e aiuta a tenere sotto controllo la pressione. Rafforza le difese immunitarie, proteggendo dalle malattie da raffreddamento; aiuta in caso di emorragie gengivali ed è molto utile contro l’alito cattivo. Se tutto questo non bastasse, il limone è anche depurativo, drenante, ottimo per combattere la cellulite ed è un prezioso alleato per eliminare i liquidi in eccesso.

Se non possiedi una centrifuga, puoi frullare gli ingredienti e filtrare il succo con un colino. La preparazione sarà più lunga e il succo estratto sarà in quantità minore, ma il risultato avrà comunque un buon sapore. In alternativa puoi anche non filtrarlo, in questo modo però otterrai un succo molto più denso.

Articoli correlati


Vota questa ricetta




Per commentare la ricetta scarica Piccole Ricette la mia app gratuita per iOS e Android

ValentinaPiccoleRicette

Da autodidatta in cucina sperimento per capire la chimica degli alimenti. Sempre alla ricerca, perché il cibo e la cucina non siano solo scienza, ma soprattutto tempo e memoria. O forse solo perché mi piace mangiare.

precedente
Tartufini tiramisù
successivo
Risotto al vino rosso e piselli
  • 816 visualizzazioni
  • 10 min
  • 1 porzioni
  • Difficoltà facile
  • 240 Kcal

Condividilo sui tuoi social:

Oppure copia e condividi questo url

Ingredienti

3 barbabietole rosse fresche
3 grosse carote
mezzo limone
precedente
Tartufini tiramisù
successivo
Risotto al vino rosso e piselli