Ricetta Ciambella di Pasqua - La ricetta di Piccole Ricette
Ciambella di Pasqua

Ciambella di Pasqua

Extra:
  • Economica
  • Vegetariana

Ingredienti

Preparazione Ciambella di Pasqua

Condividi

Un dolce gustosissimo, delicato, facile da preparare ma davvero scenografico, capace di stupire i tuoi ospiti. Questa ciambella è perfetta non solo per Pasqua, ma anche per la colazione, il tè o la merenda. Se hai dei bambini, mettiti subito all’opera: ne andranno pazzi!

In una ciotola capiente, setaccia 250 g di farina 00 assieme a una bustina di lievito vanigliato per dolci. In una terrina a parte, sbatti 4 uova e montale, usando le fruste elettriche, con 180 g di zucchero semolato, fino ad ottenere un composto molto gonfio e spumoso, di colore giallo pallido. Senza smettere di sbattere, unisci a filo 120 ml di olio di semi e amalgama bene il tutto.

Aggiungi il mix di farina e lievito a quello di uova, olio e zucchero e mescola con cura, fino a ottenere un impasto cremoso e senza grumi.

Monta a neve 200 ml di panna fresca e aggiungila al resto degli ingredienti. Mescola delicatamente dal basso verso l’alto, per incorporarla senza farla smontare, poi dividi l’impasto in due parti e a una aggiungi 30 g di cacao amaro. Mescola ancora fino a ottenere un composto omogeneo. Se l’impasto dovesse indurirsi troppo dopo aver aggiunto il cacao, aggiungi un goccio di latte.

Imburra e infarina bene uno stampo per ciambelle da 22 centimetri di diametro (di quelli con i bordi alti circa 10 centimetri) e versa sul fondo l’impasto bianco. Poi, delicatamente, in maniera che non si mescolino ma restino ben separati, versa anche l’impasto marrone.

Cuoci per 45-50 minuti nel forno preriscaldato in modalità statica a 180 °C. Per verificare che il tuo dolce sia ben cotto, prima di toglierlo dal forno fai la prova dello stecchino: se esce asciutto e pulito, senza impasto cremoso attaccato, la ciambella è pronta, altrimenti rimettila in forno per 5 minuti, poi ripeti la prova.

A cottura ultimata, fai raffreddare il dolce nello stampo ed estrailo solo una volta freddo. Guarniscilo con la glassa all’acqua preparata seguendo la ricetta://345 Glassa all’acqua che trovi nella sezione delle preparazioni base, una manciata di lamelle di mandorle (e se vuoi, anche qualche fiorellino fatto di ostia) e portalo finalmente in tavola.


Vota questa ricetta




ValentinaPiccoleRicette

Piemontese di origine, Lombarda di adozione. Potrei dire che cucino per passione, ma la verità è che cucino perchè sono una mangiona. Lo sono sempre stata, fin da piccola, anche quando mia madre mi metteva nel piatto le rape o il fegato con le cipolle, non facevo un plissè e ripulivo il piatto, un tritatutto insomma. Poi crescendo invece... non sono cambiata.

precedente
Lasagne alle erbe
successivo
Pasta choux per bigne e eclair
  • 656 visualizzazioni
  • 90 min
  • 8 porzioni
  • Difficoltà media
  • 517 Kcal

Condividilo sui tuoi social:

Oppure copia e condividi questo url

Ingredienti

250 g di farina 00
180 g di zucchero semolato
30 g di cacao amaro in polvere
4 uova
1 bustina di lievito vanigliato per dolci (16 g)
120 ml di olio di semi di mais
un goccio di latte se necessario
200 ml di panna fresca liquida
130 g di glassa all’acqua
lamelle di mandorle q.b.
burro e farina per lo stampo q.b.
precedente
Lasagne alle erbe
successivo
Pasta choux per bigne e eclair

Carico i commenti...

Commenti

Esegui il login o registrati per commentare.