Ricetta Coniglio alla parigina - La ricetta di Piccole Ricette
Coniglio alla parigina

Coniglio alla parigina

Extra:
  • Economica
  • Senza glutine

Ingredienti

Preparazione Coniglio alla parigina

Condividi

Ecco un altro modo semplice e gustoso per preparare un delizioso coniglio in pentola. Per la buona riuscita del piatto è indispensabile rosolare bene la carne assieme alla marinata, in questo modo il piatto risulterà molto più saporito! Un consiglio: visto che la carne dovrà marinare a lungo, parti con un giorno di anticipo nella preparazione di questo piatto.

Per cominciare, quindi, metti il coniglio in una ciotola di ceramica e condiscilo con l’olio, l’aceto balsamico, il vino e tutti gli aromi (aglio, rosmarino, chiodi di garofano, pepe verde in grani, pepe nero macinato e un pizzico di sale), coprilo con la pellicola trasparente e lascialo riposare nella sua marinata per un giorno intero, in frigorifero. Se vuoi, puoi ridurre a 4 ore i tempi di marinatura, mettendo il coniglio e la marinatura dentro un sacchetto di plastica per alimenti (tipo quelli che si utilizzano per congelare i cibi): chiudi il sacchetto eliminando quanta più aria possibile, in questo modo il coniglio si insaporirà più velocemente.

Trascorso il tempo di marinatura, versa il coniglio con tutta la sua marinata in una casseruola capiente posta su fuoco vivace. Lascia rosolare il coniglio mescolandolo e smuovendolo spesso, poi quando sarà rosolato uniformemente, aggiungi metà del brodo, quindi abbassa la fiamma e prosegui la cottura per circa 40-45 minuti, aggiungendo poco brodo di tanto in tanto.

Quando mancheranno 5 minuti al termine della cottura, aggiungi in pentola una noce di burro e l’amido di mais precedentemente stemperato con un goccio di acqua o brodo freddo, mescolando con cura.

Porta a termine la cottura per altri 5 minuti, poi lascia riposare il coniglio per 10 minuti prima di servirlo in tavola, magari accompagnandolo con un buon purè di patate.


Vota questa ricetta




ValentinaPiccoleRicette

Piemontese di origine, Lombarda di adozione. Potrei dire che cucino per passione, ma la verità è che cucino perchè sono una mangiona. Lo sono sempre stata, fin da piccola, anche quando mia madre mi metteva nel piatto le rape o il fegato con le cipolle, non facevo un plissè e ripulivo il piatto, un tritatutto insomma. Poi crescendo invece... non sono cambiata.

precedente
Fagioli e cime di rapa
successivo
Torta autunnale
  • 724 visualizzazioni
  • 90 min
  • 4 porzioni
  • Difficoltà media
  • 768 Kcal

Condividilo sui tuoi social:

Oppure copia e condividi questo url

Ingredienti

1 coniglio a pezzi
4 cucchiai di olio di oliva
2 cucchiai di aceto balsamico
2 spicchi di aglio interi e sbucciati
1 rametto di rosmarino
4 chiodi di garofano
1 cucchiaio di pepe verde in salamoia
125 ml di vino bianco
1 litro di brodo di carne
1 noce di burro
1 cucchiaino di amido di mais
pepe q.b.
sale q.b.
precedente
Fagioli e cime di rapa
successivo
Torta autunnale

Carico i commenti...

Commenti

Esegui il login o registrati per commentare.