Ricetta Cornetto alla marmellata - La ricetta di Piccole Ricette
Cornetto alla marmellata

Cornetto alla marmellata

Extra:
  • Economica
  • Vegetariana

Ingredienti

Preparazione Cornetto alla marmellata

Condividi

I cornetti alla marmellata sono un piacere che spesso ci si concede al bar. Ma vuoi mettere la soddisfazione di sfornare dei cornetti fatti con le tue mani? Con questa ricetta potrai realizzare circa 12 cornetti, da cuocere e consumare subito, oppure congelare da crudi per farli lievitare e cuocere in altre occasioni. In questo modo potrai avere dei cornetti sempre freschi, lasciandoli scongelare la sera prima e cuocendoli la mattina seguente, oppure scongelandoli la mattina per cuocerli la sera in modo da averli belli pronti il giorno seguente. La preparazione di questi cornetti è molto lunga, quindi ti consiglio di cominciare a prepararli la sera per averli pronti nel pomeriggio del giorno successivo.

Quindi: la sera sciogli il lievito nell’acqua tiepida (tutta) e setaccia assieme i due tipi di farina. In una ciotola metti due terzi della farina e inizia ad impastarla con il mix di acqua e lievito. Dopo un paio di minuti aggiungi un uovo e continua ad impastare fino a quando questo sarà stato completamente assorbito. poi aggiungi anche il secondo uovo, impasta ancora fino a farlo assorbire tutto, dopodichè unisci metà della farina rimasta e lo zucchero. Impasta il tutto per almeno 10 minuti, fino ad ottenere un impasto piuttosto sodo e molto elastico.

Aggiungi a questo punto il sale, 75 g di burro morbido a pezzetti, la scorza grattugiata del limone e quella dell’arancia e per ultima la farina rimasta. Procedi ad impastare il tutto per altri 10-15 minuti, dopodichè copri la ciotola con la pellicola trasparente e trasferisci l’impasto in frigorifero, lasciandolo lievitare per 8 ore circa.

La mattina seguente tira fuori 220 g di burro dal frigorifero e mettilo tra due panni puliti e umidi, quindi lascialo riposare così per almeno mezz’ora. Tira fuori dal frigo anche l’impasto, e lascialo riposare per 20-25 minuti a temperatura ambiente. In questa fase è molto importante che il burro e l’impasto abbiano più o meno la stessa consistenza.

Trascorso il tempo di riposo, stendi l’impasto in un quadrato di circa 40X40 centimetri, poi modella il burro fino a stenderlo in un quadrato di 18 centimetri di lato, quindi adagialo in mezzo al quadrato di pasta: in questo modo, ripiegando i lati liberi di pasta sopra al burro, otterrai un pacchetto di pasta quadrato con all’interno il burro.

A questo punto devi procedere a sfogliare l’impasto con le famose ‘pieghe’: sul piano di lavoro infarinato stendi il pacchetto di pasta e burro ottenendo una striscia rettangolare (lunga e stretta) di pasta spessa circa 8 millimetri, ripiega verso il centro un terzo della striscia e sopra a questa ripiegaci l’altro terzo di pasta, premendo leggermente il tutto con il mattarello. Avrai ottenuto così un altro rettangolo e la prima piega è fatta. Avvolgi il panetto nella pellicola trasparente e mettilo a riposare in frigorifero per mezz’ora.

Trascorsa la mezz’ora, tira fuori il panetto e stendilo nuovamente ad uno spessore di 8 millimetri e piegalo in tre come hai fatto prima, poi rimettilo in frigorifero per altri 30 minuti.

Passati questi altri 30 minuti, ripeti la stessa operazione di prima e rimetti il panetto nuovamente in frigo per altri 30 minuti, trascorsi i quali il panetto è pronto per essere steso e ritagliato.

Stendi quindi un rettangolo di pasta lungo e stretto cercando di realizzarlo più regolare possibile, ad uno spessore di circa 5-6 millimetri; taglia da questo rettangolo 12 triangoli isosceli che abbiano una base di circa 8 centimetri

Pratica un taglio di 2 cm circa al centro della base di ogni triangolo e forma i cornetti arrotolando i triangoli a partire dalla base, tirando leggermente l’impasto con le mani: più lungo è il triangolo più giri si riescono a fare e più bello verrà il cornetto. Cerca di far capitare la punta sotto il cornetto, in questo modo rimarrà ben sigillato durante la cottura. Dopo averlo arrotolato, curva leggermente le punte esterne verso di te, in modo da dargli la classica forma a cornetto curvo.

A questo punto puoi congelarli, mettendoli su un vassoio coperto di carta da forno, coprili con la pellicola trasparente e mettili in freezer. Non appena saranno congelati, potrai trasferirli in un sacchetto. Quando li vorrai cuocere, ti basterà scongelarli a temperatura ambiente e poi procedere come indicato qua di seguito.

Appoggia i cornetti (appena fatti o scongelati) su una placca coperta di carta da forno, coprili con la pellicola trasparente e lasciali lievitare per circa 3 ore, trascorse le quali puoi spennellarli con poco uovo sbattuto e infornarli in forno statico caldo a 220 °C per circa 6 minuti, dopodichè abbassa la temperatura a 180 °C e prosegui la cottura fino a quando i cornetti saranno belli dorati (circa 8-9 minuti).

Se vuoi farcirli di marmellata miele o cioccolato, ti consiglio di farlo con una sacca da pasticcere munita di beccuccio lungo quando saranno cotti: in questo modo la marmellata non li renderà troppo umidi e la sfoglia si cuocerà perfettamente.


Vota questa ricetta




ValentinaPiccoleRicette

Piemontese di origine, Lombarda di adozione. Potrei dire che cucino per passione, ma la verità è che cucino perchè sono una mangiona. Lo sono sempre stata, fin da piccola, anche quando mia madre mi metteva nel piatto le rape o il fegato con le cipolle, non facevo un plissè e ripulivo il piatto, un tritatutto insomma. Poi crescendo invece... non sono cambiata.

precedente
Fagioli e cime di rapa
successivo
Torta autunnale
  • 457 visualizzazioni
  • 720 min
  • 12 porzioni
  • Difficoltà difficile
  • 391 Kcal

Condividilo sui tuoi social:

Oppure copia e condividi questo url

Ingredienti

7 g di lievito di birra secco
115 g di acqua circa
250 g di farina manitoba
250 g di farina 00
2 uova
75 g di zucchero
5 g di sale
75 g di burro morbido a pezzetti
la scorza grattugiata di 1 limone non trattato
la scorza grattugiata di 1 arancia non trattata
220 g di burro per la sfogliatura
1 uovo sbattuto per spennellare
precedente
Fagioli e cime di rapa
successivo
Torta autunnale

Carico i commenti...

Commenti

Esegui il login o registrati per commentare.