Ricetta Corni alle mandorle - La ricetta di Piccole Ricette
Corni alle mandorle

Corni alle mandorle

Extra:
  • Senza glutine
  • Vegetariana

Ingredienti

Preparazione Corni alle mandorle

Condividi

I corni alle mandorle sono una preparazione di pasticceria che ho sempre visto solo all’estero (specialmente in America e Canada), ma so che vengono prodotti anche qua in Italia, anche se personalmente non li ho mai trovati. Per questo motivo ho deciso di prepararli in casa e devo dire che non è affatto complicato.

La loro consistenza è quella tipica delle paste di mandorla, quindi sono duri e gommosetti al tempo stesso, ma sono davvero deliziosi! Con queste dosi potrai preparare 6 corni grandi, ma se preferisci puoi anche farne 8 più piccolini, avendo cura di ridurre leggermente i tempi di cottura.

Per cominciare, metti in un mixer 150 g di mandorle sgusciate e pelate, quindi, azionandolo a scatti, riducile in una polvere fine. In questa fase vanno utilizzate le mandorle intere perché la farina di mandorle è troppo asciutta, mentre le mandorle intere contengono più olio.

Una volta tritate aggiungi, sempre nel mixer, 10 g di burro, 75 g di miele di acacia e una fialetta di aroma alla mandorla da 5 ml, quindi azionalo nuovamente fino ad ottenere un composto molto compatto e appiccicoso.

Trasferisci il composto in una ciotola e unisci un albume, 100 g di farina di mandorle e 50 g di zucchero, poi impasta il tutto con le mani o con una forchetta, fino a quando tutti gli ingredienti saranno ben amalgamati.

Avvolgi il panetto nella pellicola trasparente e mettilo in frigorifero per un’oretta circa, in maniera che si rassodi un po’.

Trascorso il tempo necessario, tira fuori l’impasto dal frigorifero e suddividilo in sei porzioni da circa 65-70 g ciascuna.

Metti 100-150 g di mandorle a scaglie in una teglia o un piatto largo, poi forma con ogni pezzetto di impasto un cilindro piuttosto spesso e lungo almeno 15 centimetri, quindi rotolalo nelle mandorle a scaglie, in maniera da ricoprirlo bene. Se vuoi puoi anche “infilzare” in vari punti il bastoncino con delle scaglie di mandorle.

Piega i cilindretti di impasto a ferro di cavallo e trasferiscili tutti su di una teglia foderata con carta da forno, avendo cura di distanziarli leggermente uno dall’altro. Non lieviteranno e non si deformeranno in cottura, quindi non è necessario che siano molto distanti uno dall’altro.

Fai cuocere i corni nel forno preriscaldato in modalità statica a 180 °C per circa 15-20 minuti, o comunque fino a quando saranno cotti ma non troppo coloriti.

Una volta cotti, sfornali, ma lasciali raffreddare completamente prima di toccarli con le mani, perché quando sono caldi sono ancora molto delicati e rischieresti di spezzarli.

Una volta freddi i corni alle mandorle si conservano bene anche per una settimana, in un contenitore chiuso e al riparo dall’umidità.

Articoli correlati


Vota questa ricetta




ValentinaPiccoleRicette

Da autodidatta in cucina sperimento per capire la chimica degli alimenti. Sempre alla ricerca, perché il cibo e la cucina non siano solo scienza, ma soprattutto tempo e memoria. O forse solo perché mi piace mangiare.

precedente
Polpettone di verdure
successivo
Sfoglie al grano arso
  • 664 visualizzazioni
  • 90 min
  • 6 porzioni
  • Difficoltà media
  • 448 Kcal

Condividilo sui tuoi social:

Oppure copia e condividi questo url

Ingredienti

150 g di mandorle sgusciate e pelate
10 g di burro
75 g di miele di acacia
1 fialetta di aroma alla mandorla (5 ml)
100 g di farina di mandorle
1 albume
50 g di zucchero semolato
100-150 g di mandorle a scaglie per decorare
precedente
Polpettone di verdure
successivo
Sfoglie al grano arso

Carico i commenti...

Commenti

Esegui il login o registrati per commentare.