Ricetta Crostata sbrisolona - La ricetta di Piccole Ricette
Crostata sbrisolona

Crostata sbrisolona

Extra:
  • Vegetariana

Ingredienti

Preparazione Crostata sbrisolona

Condividi

Metti in un mixer lo zucchero e la scorza di limone grattugiata, azionalo per qualche secondo, poi aggiungi il burro freddo a dadini e il latte, aziona nuovamente il mixer per qualche secondo e poi versa tutto in una ciotola, assieme alla farina, l’uovo, il lievito e un pizzico di sale, impastando bene con le mani per qualche minuto.

Forma una palla con l’impasto, avvolgila nella pellicola trasparente e riponila in frigorifero per un’oretta circa.

Trascorso questo tempo prendi l’impasto e dividilo a metà: sbriciola la prima metà in una tortiera foderata con carta da forno bagnata e strizzata.

Ricopri la base sbriciolata con la marmellata che preferisci (sconsigliata quella alle albicocche o alle pesche, perchè si vede poco e non crea un bell’effetto) e sopra sbriciola la seconda metà dell’impasto.

Trasferisci la torta in forno caldo a 160 °C per 35-40 minuti, comunque finchè non avrà assunto un bel colore dorato.

Lasciala raffreddare completamente prima di servirla.

Articoli correlati


Vota questa ricetta




Per commentare la ricetta scarica Piccole Ricette la mia app gratuita per iOS e Android

ValentinaPiccoleRicette

Da autodidatta in cucina sperimento per capire la chimica degli alimenti. Sempre alla ricerca, perché il cibo e la cucina non siano solo scienza, ma soprattutto tempo e memoria. O forse solo perché mi piace mangiare.

precedente
Coniglio alla Normanna
successivo
Insalata dell’uomo forte
  • 949 visualizzazioni
  • 110 min
  • 8 porzioni
  • Difficoltà media
  • 378 Kcal

Condividilo sui tuoi social:

Oppure copia e condividi questo url

Ingredienti

450 g di farina 0
la scorza grattugiata di un limone
100 g di zucchero
180 g di burro freddo a dadini
50 ml di latte
1 uovo
1 cucchiaino di lievito
1 vasetto di marmellata (di lamponi, frutti di bosco, mirtilli rossi o more)
sale q.b.
precedente
Coniglio alla Normanna
successivo
Insalata dell’uomo forte