Ricetta Involtini Primavera all’italiana - La ricetta di Piccole Ricette
Involtini Primavera all’italiana

Involtini Primavera all’italiana

Ingredienti

Preparazione Involtini Primavera all’italiana

Condividi

Questa ricetta è la versione italianizzata degli involtini primavera. Sono perfetti da presentare in tavola a chi non è molto avvezzo ai cibi esotici, ma vuole comunque provare a mangiare qualcosa di diverso dal solito!

Le dosi vanno bene per preparare 9-10 involtini di circa 8-10 cm l’uno. Si chiamano “all’italiana” perchè i germogli di soia e i gambi di bambù lasciano il posto al classico trito misto per soffritto (carote, cipolla, prezzemolo…ecc.) e la pasta fillo diventa una nostrana pasta sfoglia, molto più facile da trovare e da maneggiare.

Per prima cosa metti a bagno i funghi secchi per 20 minuti in acqua tiepida, in modo che si reidratino e finiscano di spurgare la terra.

Scalda in una pentola dal bordo alto (se possiedi un wok è ancora meglio) un filo di olio di semi, quindi cuoci la carne trita fino a quando non è completamente cotta.

Aggiungi il trito misto per soffritto e il cipollotto, dopo averlo sminuzzato per bene. Cuoci per 2-3 minuti mescolando frequentemente aggiungendo 2 cucchiai di salsa di soia.

Scola i funghi e tritali finemente, buttali in padella insieme alla carne continuando a cuocere per un altro minuto.

Spegni il fuoco, unisci i gamberetti già cotti e tritati, dopodichè lascia raffreddare.

Taglia in quadrati da circa 12 cm di lato la pasta sfoglia, dopo averla assottigliata con il mattarello.

Poni al centro di ogni quadrato di pasta 2 cucchiai circa del composto ottenuto, arrotola la pasta sfoglia e chiudila ai lati per evitare la fuoriuscita del ripieno.

Spennella gli involtini con albume d’uovo.

Fai scaldare in una padella due dita di olio di semi (se hai un termometro da cucina, puoi controllare che la temperatura arrivi a 180 °C).

Friggi gli involtini rigirandoli fino a che non saranno belli dorati da entrambe le parti e poi lasciali asciugare dall’olio in eccesso su carta assorbente. Servili.


Vota questa ricetta




ValentinaPiccoleRicette

Piemontese di origine, Lombarda di adozione. Potrei dire che cucino per passione, ma la verità è che cucino perchè sono una mangiona. Lo sono sempre stata, fin da piccola, anche quando mia madre mi metteva nel piatto le rape o il fegato con le cipolle, non facevo un plissè e ripulivo il piatto, un tritatutto insomma. Poi crescendo invece... non sono cambiata.

precedente
Pollo alle olive
successivo
Paté al prosciutto
  • 593 visualizzazioni
  • 30 min
  • 4 porzioni
  • Difficoltà difficile
  • 419 Kcal

Condividilo sui tuoi social:

Oppure copia e condividi questo url

Ingredienti

200 g di carne trita di suino
20 g funghi porcini secchi
30 g di trito misto per soffritto
1 cipollotto
100 g di gamberetti cotti e puliti
1 rotolo di pasta sfoglia
olio di semi
2 cucchiai di salsa di soia
1 albume d'uovo
precedente
Pollo alle olive
successivo
Paté al prosciutto

Carico i commenti...

Commenti

Esegui il login o registrati per commentare.