Ricetta Monkey bread - La ricetta di Piccole Ricette
Monkey bread

Monkey bread

Extra:
  • Economica
  • Vegetariana
Cucina:

Ingredienti

Preparazione Monkey bread

Condividi

Il Monkey bread è un goloso e sfizioso dolce di origine americana, composto da palline di pasta lievitata pieni di marmellata alle pesche e aromatizzati con cannella e noci tritate. Il suo nome così particolare (Pane delle scimmie) è dovuto al fatto che una volta cotto, questa preparazione somiglia molto all’interno dei frutti del Baobab, chiamato anche Monkey Bread Tree, ossia Albero del pane delle scimmie.

Per prepararlo, comincia occupandoti della pasta: in una ciotola capiente setaccia le due farine assieme al sale e in una ciotolina più piccola sciogli il lievito assieme a 50 ml di latte tiepido (prelevandolo dal totale), aggiungendo anche il malto (o il miele) e 10 g di zucchero semolato.

Versa il composto di latte e lievito nella ciotola della farina, poi unisci anche il latte rimanente e l’acqua, poi per ultimi l’uovo e il tuorlo, quindi impasta il tutto con le mani (o con la planetaria, se ne possiedi una) fino ad ottenere un composto liscio, elastico, morbido e non troppo appiccicoso, quindi se è il caso, puoi aggiungere ancora poca farina.

Trasferisci il panetto di pasta in una ciotola unta con poco burro, coprila con la pellicola trasparente, mettila nel forno spento con la luce accesa e lascia lievitare il tutto per 1 ora circa, o comunque fino a quando avrà raddoppiato il suo volume.

Nel frattempo mescola in una ciotola lo zucchero di canna assieme alla cannella e tieni questo mix da parte.

Non appena sarà trascorso il tempo della lievitazione, riprendi la pasta e sgonfiala, quindi impastala nuovamente per 1 minuto, sul piano di lavoro infarinato. A questo punto suddividi l’impasto in tanti pezzetti più o meno della dimensione di una noce e lavorandoli fra le mani, cerca di ottenere dei dischetti.

Riempi ogni dischetto con un cucchiaino di marmellata, poi richiudi i lembi di pasta, ottenendo delle sferette ripiene e avendo cura di sigillarle bene.

Una volta riempiti tutti i pezzetti di pasta, ungili con il burro fuso e passali nel mix di zucchero e cannella, quindi disponili in uno stampo da ciambelle di circa 28-30 centimetri con i bordi alti.

Copri lo stampo con la pellicola trasparente e rimettilo nel forno spento con la luce accesa per circa 45-50 minuti, fino a quando avrà raddoppiato nuovamente il suo volume.

Ora non ti resta che eliminare la pellicola e cuocere il Monkey bread in forno preriscaldato in modalità statica a 190 °C per circa 35-40 minuti, o comunque fino a quando sarà ben cotto e dorato in superficie.

Servi immediatamente il Monkey Bread, che va gustato caldo o tiepido, perchè purtroppo non rimane morbido a lungo: al massimo potrai conservarlo chiuso in un sacchetto di plastica per un giorno.

Articoli correlati


Vota questa ricetta




Per commentare la ricetta scarica Piccole Ricette la mia app gratuita per iOS e Android

ValentinaPiccoleRicette

Da autodidatta in cucina sperimento per capire la chimica degli alimenti. Sempre alla ricerca, perché il cibo e la cucina non siano solo scienza, ma soprattutto tempo e memoria. O forse solo perché mi piace mangiare.

precedente
Panino Murphy
successivo
Pesto di aglio orsino
  • 735 visualizzazioni
  • 240 min
  • 6 porzioni
  • Difficoltà difficile
  • 591 Kcal

Condividilo sui tuoi social:

Oppure copia e condividi questo url

Ingredienti

250 g di farina 00
250 g di farina Manitoba
1 pizzico di sale
250 ml di latte tiepido
7 g di lievito di birra secco
10 g di zucchero semolato
1 cucchiaino di malto d'orzo o di miele
50 ml di acqua tiepida
1 uovo + 1 tuorlo
100 g di marmellata di pesche
80 g di burro fuso
200 g di zucchero di canna
1 cucchiaio di cannella in polvere
precedente
Panino Murphy
successivo
Pesto di aglio orsino