Ricetta Risotto al salmone flambato - La ricetta di Piccole Ricette
Risotto al salmone flambato

Risotto al salmone flambato

Extra:
  • Senza glutine

Ingredienti

Preparazione Risotto al salmone flambato

Condividi

In una larga padella (di acciaio senza rivestimento antiaderente, perchè si deve flambare, altrimenti la padella si rovina) fai scottare il salmone assieme a un filo di olio di oliva fino a che non si sarà cotto e parzialmente sfatto, diventando di un colore rosa chiaro.

A questo punto versa nella padella il Grand Marnier, fiammeggiandolo per qualche secondo. Per i meno esperti (come me, per altro) il modo migliore per flambare qualcosa in una padella è questo: inclina la padella verso di te e spostala in modo che la fiamma lambisca il bordo che si trova dalla parte opposta. Arretra i cibi, pulisci il bordo interno. Quando il bordo è ben caldo versa il Grand Marnier nel punto in cui termina la preparazione. Solleva la padella quanto basta in modo che il liquido avvicinandosi alla fiamma prenda fuoco. Una volta che avrà preso fuoco, agita dolcemente la padella fino a che le fiamme non si estingueranno da sole, poi spegni il fuoco e lascia riposare il salmone coprendo la padella con un coperchio.

In una padella a parte prepara il risotto: fai sciogliere la noce di burro assieme a un filo di olio di oliva, aggiungi lo scalogno tritato e fallo rosolare facendo attenzione a non bruciarlo (lo scalogno quando viene bruciato rende il piatto poco digeribile).

Quando lo scalogno sarà ben rosolato, unisci il riso e lascialo tostare a fiamma vivace per un paio di minuti, mescolando bene, finchè non sentirai lo sfrigolio del riso che soffrigge.

A questo punto sfuma con il vino bianco, che dovrà ribollire e evaporare piuttosto velocemente.

Quando l’odore alcolico del vino sarà sparito, versa quasi tutto il brodo sul riso e mescola bene (tieni da parte un po di brodo, nell’eventualità che possa servire), quindi fallo cuocere per circa 15-18 minuti, mescolando di tanto in tanto. Usando una padella di dimensione media dovrebbe bastare 1 litro di brodo, comunque aggiungine nel caso il riso dovesse asciugarsi troppo.

Trascorsi i 15 minuti unisci il salmone flambato, fai cuocere ancora 1 minuto mescolando bene e per finire manteca il risotto con poco burro (o se vuoi, un goccio di panna) e aggiusta di sale (se ce n’è bisogno) e pepe.

Servi il risotto cospargendolo con prezzemolo tritato e buon appetito!

Articoli correlati


Vota questa ricetta




Per commentare la ricetta scarica Piccole Ricette la mia app gratuita per iOS e Android

ValentinaPiccoleRicette

Da autodidatta in cucina sperimento per capire la chimica degli alimenti. Sempre alla ricerca, perché il cibo e la cucina non siano solo scienza, ma soprattutto tempo e memoria. O forse solo perché mi piace mangiare.

precedente
Coniglio alla Normanna
successivo
Insalata dell’uomo forte
  • 744 visualizzazioni
  • 30 min
  • 4 porzioni
  • Difficoltà difficile
  • 428 Kcal

Condividilo sui tuoi social:

Oppure copia e condividi questo url

Ingredienti

350 g di riso vialone nano
1 scalogno tritato
100 g di salmone affumicato
mezzo bicchiere di vino bianco
1 noce di burro
olio di oliva q.b.
1 litro di brodo vegetale
polpa di pomodoro (a piacere)
1 bicchierino di Grand Marnier
prezzemolo q.b.
sale q.b.
pepe q.b.
precedente
Coniglio alla Normanna
successivo
Insalata dell’uomo forte