Ricetta Salmone su vellutata di zucchine - La ricetta di Piccole Ricette
Salmone su vellutata di zucchine

Salmone su vellutata di zucchine

Extra:
  • Senza glutine

Ingredienti

Preparazione Salmone su vellutata di zucchine

Condividi

Un secondo piatto leggero ma saporito, ideale per una cenetta romantica o per stupire i parenti con una combinazione di sapori davvero particolare e deliziosa! Questa ricetta prevede la rosolatura del salmone in padella, ma se vuoi, puoi alleggerire ulteriormente il piatto cuocendo il salmone al vapore e sostituendo il latte con un po’ di brodo vegetale.

Per prima cosa, occupati della vellutata: fai lessare la patata ben lavata in una pentola, partendo da acqua fredda non salata e portando a ebollizione il tutto. Per la cottura, potrebbero volerci fino a 45 minuti, in base alla dimensione della patata, comunque puoi verificarne la cottura pungendola con uno stecco di legno: se trapassa la patata facilmente e non incontra resistenza, significa che è cotta.

Mentre la patata cuoce, lava e monda le zucchine, riducile in una piccola dadolata e mettile da parte, poi fai rosolare la cipolla tritata in una casseruola posta su fuoco vivace, assieme a un filo di olio di oliva. Non appena sarà appassita, unisci le zucchine a cubetti e mescola bene, lasciandole rosolare per due o tre minuti a fuoco vivace, dopodiché unisci il latte e prosegui la cottura per 15 minuti, abbassando il fuoco al minimo e mescolando spesso. Se vedi che durante la cottura le zucchine si asciugano troppo, potrai aggiungere un goccio di acqua.

Quando la patata sarà cotta, pelala, tagliala a pezzetti e aggiungila nella casseruola assieme alle zucchine.

Terminata la cottura delle zucchine, trasferisci tutto il contenuto della casseruola in un mixer capiente, aggiungi le foglie di basilico, aggiusta di sale e pepe e frulla il tutto, fino ad ottenere una crema liscia e uniforme. Metti la vellutata da parte e tienila in caldo.

A questo punto occupati del salmone: assicurati che sia stato ben diliscato e squamato (e se è il caso, diliscalo tu con una pinzetta ed elimina i residui di squame), quindi mettilo a rosolare assieme a un filo di olio di oliva, due rametti di prezzemolo e due spicchi di aglio sbucciati (interi o tagliati a metà e privati del germoglio interno) in una padella posta su fuoco vivace, appoggiandolo con la pelle rivolta verso il basso.

Lascia cuocere il salmone 3 o 4 minuti per lato, fino a quando sarà ben cotto, dopodiché condiscilo con un po’ di succo di limone, un pizzico di sale e se vuoi una macinata di pepe bianco.

Componi i piatti mettendo un po’ di vellutata sul fondo e adagiando i filetti di salmone al centro, quindi servili immediatamente in tavola e buon appetito!


Vota questa ricetta




ValentinaPiccoleRicette

Piemontese di origine, Lombarda di adozione. Potrei dire che cucino per passione, ma la verità è che cucino perchè sono una mangiona. Lo sono sempre stata, fin da piccola, anche quando mia madre mi metteva nel piatto le rape o il fegato con le cipolle, non facevo un plissè e ripulivo il piatto, un tritatutto insomma. Poi crescendo invece... non sono cambiata.

Texas dry rub
precedente
Texas dry rub
successivo
Cuori di San Valentino
  • 582 visualizzazioni
  • 60 min
  • 2 porzioni
  • Difficoltà media
  • 529 Kcal

Condividilo sui tuoi social:

Oppure copia e condividi questo url

Ingredienti

2 filetti di salmone da 200 g ciascuno
1 limone
2 rametti di prezzemolo
2 spicchi di aglio sbucciati
2 zucchine
1 patata medio-piccola
1 piccola cipolla tritata (bianca o rossa)
qualche foglia di basilico fresco
125 ml di latte
acqua q.b.
olio di oliva q.b.
sale q.b.
pepe bianco q.b.
Texas dry rub
precedente
Texas dry rub
successivo
Cuori di San Valentino

Carico i commenti...

Commenti

Esegui il login o registrati per commentare.