Ricetta Scampagnata romana - La ricetta di Piccole Ricette
Scampagnata romana

Scampagnata romana

Extra:
  • Economica
  • Senza glutine

Ingredienti

Preparazione Scampagnata romana

Condividi

Per realizzare questo delizioso antipasto, il mio consiglio è quello di procurarti delle fave fresche. Quando le acquisti, assicurati che i baccelli siano integri e ben sodi. Pulire le fave fresche può essere un po’ noioso, ma ne vale la pena, perchè questi legumi sono deliziosi! Se invece le trovi fresche e già pulite e sgranate,avrai guadagnato un sacco di tempo!

Comincia innanzitutto a pulire e sgranare le fave, procedendo così: stacca una delle due estremità del baccello, dividilo a metà ed aprilo, quindi estrai i semi facendo scorrere il pollice lungo la parete interna del baccello e versa direttamente i semi in una ciotola. A questo punto noterai che attaccato a ogni seme c’è una piccola escrescenza a forma di pinna. Eliminata questa escrescenza potrai capire se le fave sono fresche, infatti se sotto l’escrescenza il colore della fava è verde chiaro vuol dire che la fava è fresca, se al contrario il colore è scuro, significa che che le fave sono state raccolte ormai da qualche giorno. A questo punto privale dello strato di pelle che circonda i semi: pizzicale tra il pollice e l’indice, facendole sgusciare fuori dalla pellicina. Ora le fave sono pronte per essere cotte.

Fai sbollentare per 7 minuti le fave sgusciate in una pentola con abbondante acqua leggermente salata in ebollizione. Una volta cotte scolale e mettile in un frullatore, assieme alle foglioline di timo fresco e un filo di olio di oliva, quindi aziona il frullatore riducendo il tutto in una crema che terrai da parte.

In una padella antiaderente fai rosolare la pancetta tagliata a listarelle (senza olio o altri condimenti) fin quando sarà bella dorata e croccante e nel frattempo impiatta la crema di fave, se vuoi aiutandoti con un coppapasta rotondo.

Quando la pancetta sarà pronta, distribuiscine un po’ sopra la crema di fave che hai impiattato e termina il tutto con un pochino di pecorino romano a scaglie e un filo di olio di oliva sopra a tutto.


Vota questa ricetta




ValentinaPiccoleRicette

Piemontese di origine, Lombarda di adozione. Potrei dire che cucino per passione, ma la verità è che cucino perchè sono una mangiona. Lo sono sempre stata, fin da piccola, anche quando mia madre mi metteva nel piatto le rape o il fegato con le cipolle, non facevo un plissè e ripulivo il piatto, un tritatutto insomma. Poi crescendo invece... non sono cambiata.

precedente
Fagioli e cime di rapa
successivo
Torta autunnale
  • 474 visualizzazioni
  • 30 min
  • 2 porzioni
  • Difficoltà media
  • 273 Kcal

Condividilo sui tuoi social:

Oppure copia e condividi questo url

Ingredienti

300 g di fave fresche
qualche rametto di timo fresco
30 g di pecorino romano a scaglie
50 g di pancetta affumicata a listarelle
olio di oliva q.b.
sale q.b.
precedente
Fagioli e cime di rapa
successivo
Torta autunnale

Carico i commenti...

Commenti

Esegui il login o registrati per commentare.