Ricetta Confettura rabarbaro e fragole - La ricetta di Piccole Ricette
Confettura rabarbaro e fragole

Confettura rabarbaro e fragole

Extra:
  • Senza glutine
  • Senza lattosio
  • Vegetariana

Ingredienti

Preparazione Confettura rabarbaro e fragole

Condividi

Un matrimonio solido quello tra il rabarbaro e le fragole e questa confettura ne è la prova! E ti assicuro che una volta provata, questa deliziosa e primaverile confettura diventerà insostituibile e immancabile nella tua dispensa! La confettura di rabarbaro e fragole è semplice da realizzare e questa ricetta ti permetterà di prepararne abbastanza da riempire 5-6 vasetti da circa 250 g ciascuno.

Per prima cosa devi pulire bene il rabarbaro: lavalo con cura, elimina le foglie e utilizza solo le coste, tagliandole a tocchetti lunghi un paio di centimetri. Alla fine dovrai ottenerne 600 g puliti. Trasferisci il rabarbaro in una pentola capiente, aggiungi 600 g di zucchero, il succo spremuto dell’arancia, mescola bene e lascia riposare il tutto per 2 ore circa, coprendo con il coperchio e mescolando di tanto in tanto.

Nel frattempo pulisci bene le fragole: lavale, elimina il picciolo e le parti rovinate, poi tagliale a pezzetti e tienile da parte.

Trascorso il tempo di riposo, unisci le fragole al rabarbaro, aggiungi anche due pezzi di scorza di arancia e la scorza grattugiata del limone, quindi trasferisci la pentola su fuoco vivace e lascia cuocere mescolando spesso per circa 20 minuti.

Abbassa la fiamma e prosegui la cottura per altri 30 minuti, mescolando di tanto in tanto ed eliminando la schiuma che si formerà in superficie. Trascorsi i 30 minuti spegni il fuoco, elimina la scorza d’arancia e lascia raffreddare completamente la confettura, coprendola con il coperchio.

Una volta raffreddata, puoi passare la confettura al passaverdure, se non ami i pezzi di frutta al suo interno oppure puoi lasciarla così com’è. Per mettere la confettura sotto vuoto, riempi i vasetti (quelli adatti al sottovuoto) con la confettura arrivando a circa 2 centimetri dal bordo di ogni vasetto, richiudendoli poi con il loro coperchio. Trasferisci i vasetti in una pentola capiente sistemando sul fondo e tra i vasetti dei canovacci che ne impediranno la rottura durante la cottura, ricoprili di acqua fredda (il livello di acqua dovrà superare i vasetti di almeno 4 centimetri) poi porta lentamente il tutto a bollore, lasciandoli bollire per 30 minuti.

Trascorso questo tempo spegni il fuoco e lascia freddare i vasetti nella loro acqua (ci vorrà qualche ora) dopodichè tirali fuori e asciugali, verificando che il sottovuoto sia stato fatto correttamente: se, premendo il tappo, non sentirai il classico clic-clac, il sottovuoto si sarà formato correttamente. In caso contrario, dovrai cambiare il tappo e ripetere l’operazione. Riponi i vasetti in un luogo fresco e al riparo dalla luce, in questo modo la confettura si conserverà per un anno circa. Una volta aperta invece, la confettura va conservata in frigorifero e consumata entro qualche giorno.

Piccola informazione: le calorie indicate si riferiscono a circa 230 g di confettura, il contenuto di 1 vasetto da 250 g.

Articoli correlati


Vota questa ricetta




ValentinaPiccoleRicette

Da autodidatta in cucina sperimento per capire la chimica degli alimenti. Sempre alla ricerca, perché il cibo e la cucina non siano solo scienza, ma soprattutto tempo e memoria. O forse solo perché mi piace mangiare.

precedente
Couscous mediterraneo
successivo
Panino Joe
  • 737 visualizzazioni
  • 180 min
  • 4 porzioni
  • Difficoltà media
  • 421 Kcal

Condividilo sui tuoi social:

Oppure copia e condividi questo url

Ingredienti

600 g di coste di rabarbaro (pulite)
600 g di zucchero semolato
mezza arancia non trattata
300 g di fragole mature
la scorza grattugiata di 1 limone non trattato
precedente
Couscous mediterraneo
successivo
Panino Joe

Carico i commenti...

Commenti

Esegui il login o registrati per commentare.