Ricetta Latticello o Buttermilk - La ricetta di Piccole Ricette
Latticello o Buttermilk

Latticello o Buttermilk

Extra:
  • Economica
  • Senza cottura
  • Senza glutine
  • Vegetariana
Cucina:

Ingredienti

Preparazione Latticello o Buttermilk

Condividi

Il latticello, conosciuto anche con il nome di Buttermilk, è un prodotto che nasce dalla trasformazione della panna in burro, ed è molto utilizzato nella cucina inglese e in quella americana (ma si trova spessissimo anche nelle ricette del nord Europa). La caratteristica principale del latticello è il suo sapore acidulo, oltre alla capacità di donare morbidezza a dolci e lievitati in generale. Il latticello viene anche impiegato per marinare ad esempio la carne del pollo (ma va bene per tutti i tipi di carne), che in questo modo risulta molto morbida e per nulla asciutta, una volta cotta.

Il latticello quindi è da considerarsi un ingrediente base vero e proprio, ma visto che in Italia è molto difficile da reperire, potrai realizzare in casa un suo validissimo sostituto, utilizzando questo mix di ingredienti.

Purtroppo però, se sei intollerante al lattosio, il latticello è una di quelle cose che non esiste senza lattosio, perché tutte le sue mirabolanti proprietà sono date proprio dal lattosio, per questo motivo non è possibile preparare il latticello con panne vegetali o prodotti delattosati.

Le dosi sono puramente indicative, dipende da quanto latticello ti serve per una determinata ricetta, ma tieni conto che basta mescolare una parte di yogurt (in questo caso 100 g) con una parte di latte scremato (in questo caso, sempre 100 g) e un cucchiaino di succo di limone.

Fai riposare da 5 a 15 minuti a temperatura ambiente e poi potrai utilizzare il tuo sostituto del latticello con tutta tranquillità.

In alternativa, puoi preparare un latticello più autentico, semplicemente utilizzando 500 ml di panna fresca liquida: metti la panna liquida in una ciotola e montala a lungo con le fruste, fino a quando si smonterà. Nella ciotola, la panna si separerà in due parti, una solida e una liquida: la parte solida è il burro, mentre la parte liquida è il latticello. A questo punto non ti resta che raccogliere la parte liquida in una ciotola, mettendo a scolare e schiacciando leggermente il burro in un colino, così da recuperare anche il latticello rimasto intrappolato nel burro. Aggiungi 1 cucchiaino di succo di limone al latticello e mescola bene, lasciandolo riposare da 5 a 15 minuti, poi potrai utilizzarlo nelle tue ricette. Con 500 ml di panna fresca liquida, otterrai circa 250 ml di latticello. La quantità di latticello che ricaverai, dipende dalla quantità di parte grassa (ossia di burro) contenuta nella panna. Il burro che otterrai, potrai utilizzarlo come un normalissimo burro, dovrai solo sciacquarlo sotto acqua fredda, metterlo in un contenitore e conservarlo in frigorifero.

Articoli correlati


Vota questa ricetta

5/5 | 1 voti



ValentinaPiccoleRicette

Da autodidatta in cucina sperimento per capire la chimica degli alimenti. Sempre alla ricerca, perché il cibo e la cucina non siano solo scienza, ma soprattutto tempo e memoria. O forse solo perché mi piace mangiare.

precedente
Pollo alle olive
successivo
Paté al prosciutto
  • 1.070 visualizzazioni
  • 15 min
  • 1 porzioni
  • Difficoltà facile
  • 103 Kcal

Condividilo sui tuoi social:

Oppure copia e condividi questo url

Ingredienti

100 g di yogurt magro
100 g di latte scremato
1 cucchiaino di succo di limone
precedente
Pollo alle olive
successivo
Paté al prosciutto

Carico i commenti...

Commenti

Esegui il login o registrati per commentare.