Ricetta Madeleine - La ricetta di Piccole Ricette
Madeleine

Madeleine

Extra:
  • Economica
  • Vegetariana
Cucina:

Ingredienti

Preparazione Madeleine

Condividi

Le madeleine sono dei tipici dolcetti francesi a forma di conchiglia molto morbidi e aromatici, originari del comune di Commercy, nel nord-est della Francia. Si dice che il nome Madeleine derivi dal fatto che Luigi XV si innamorò a tal punto di questi dolcetti che gli diede il nome della pasticcera che li aveva creati: Madeleine Paulmier. Per realizzare le Madeleine, ti occorrerà lo stampo apposito con gli incavi a forma di conchiglia, in vendita spesso nei supermercati più forniti. Senza quello stampo, farai degli ottimi dolcetti, ma non saranno delle Madeleine, perchè ciò che le contraddistingue, oltre all’impasto, è proprio la tipica forma a conchiglia.

Per cominciare occupati dell’impasto: fai fondere il burro in un pentolino posto su fuoco basso e non appena si sarà completamente sciolto, lascialo intiepidire e tienilo da parte.

In una ciotola setaccia la farina assieme allo zucchero, al sale e al lievito, quindi unisci la scorza grattugiata del limone e dell’arancia (o in alternativa puoi utilizzare 1 cucchiaio di aroma alla mandorla dolce), mescola il tutto con una frusta e unisci il burro sciolto, senza smettere di mescolare.

A questo punto unisci le uova e mescola ancora, poi per ultimo incorpora il miele e prosegui a mescolare il tutto, fino ad ottenere un composto liscio, cremoso e privo di grumi. Trasferisci il composto ottenuto in frigorifero e lascialo riposare per un’ora circa, in modo che gli aromi si amalgamino bene e il burro si rassodi.

Trascorso il tempo di riposo, riprendi l’impasto e aiutandoti con due cucchiai, distribuisci poco impasto in ogni incavo dello stampo precedentemente ben imburrato (non metterne troppo perchè in cottura lieviterà parecchio) e fai cuocere le madeleine in forno preriscaldato in modalità statica a 200 °C per circa 12-14 minuti. Se devi fare più di un’infornata, ti consiglio di tenere al fresco l’impasto avanzato, per poi procedere allo stesso modo con le altre infornate.

Sforna le madeleine quando saranno ben cotte, dorate e saranno lievitate assumendo la loro caratteristica gobbetta. Quando le avrai sfornate, toglile subito dallo stampo e falle raffreddare su una gratella.

Una volta cotte, puoi conservare le madeleine in una scatola di latta anche per due o tre giorni, oppure puoi congelarle e scongelarle al momento del bisogno, lasciandole a temperatura ambiente per circa 30 minuti.

Idea golosa: se vuoi realizzare delle madeleine al cacao, ti basterà sostituire 30 g di farina con 30 g di cacao amaro in polvere e utilizzare i semi di mezza bacca di vaniglia al posto delle scorze di arancia e limone.

Articoli correlati


Vota questa ricetta




ValentinaPiccoleRicette

Da autodidatta in cucina sperimento per capire la chimica degli alimenti. Sempre alla ricerca, perché il cibo e la cucina non siano solo scienza, ma soprattutto tempo e memoria. O forse solo perché mi piace mangiare.

precedente
Crostini caprino e ravanelli
successivo
Pesto di fave
  • 731 visualizzazioni
  • 90 min
  • 24 porzioni
  • Difficoltà media
  • 117 Kcal

Condividilo sui tuoi social:

Oppure copia e condividi questo url

Ingredienti

180 g di burro
180 g di Farina 00
1 pizzico di sale
150 g di zucchero semolato
8 g di lievito per dolci (anche vanigliato va bene)
3 uova
1 cucchiaio di Miele
la scorza grattugiata di 1 arancia non trattata
la scorza grattugiata di 1 limone non trattato
1 cucchiaio di aroma alla mandorla dolce (in alternativa alle scorze)
precedente
Crostini caprino e ravanelli
successivo
Pesto di fave

Carico i commenti...

Commenti

Esegui il login o registrati per commentare.