Ricetta Pasta Sfoglia furba - La ricetta di Piccole Ricette
Pasta Sfoglia furba

Pasta Sfoglia furba

La sfoglia facile senza pieghe

Extra:
  • Economica
  • Vegetariana

Ingredienti

Preparazione Pasta Sfoglia furba

Condividi

La pasta sfoglia furba è un impasto davvero semplice e veloce da fare, ma che ti permetterà di realizzare ottime basi per torte salate o dolci, pacchettini ripieni o tutto quello che ti suggerisce la fantasia. La base è neutra, quindi in base all’uso che ne vorrai fare, potrai aggiungere un pochino di zucchero in più oppure lasciarla così com’è.

Perciò, dopo la ricetta://1794 Pasta matta, ecco un altro impasto furbissimo, da tenere sempre a mente.

Con queste dosi otterrai circa 350 g di impasto, sufficiente per foderare il fondo di uno stampo da 24 centimetri, con un po’ di sbordo.

Per preparare la pasta sfoglia furba, è importante che il philadelphia e il burro siano molto freddi (anzi, il burro deve proprio essere congelato), quindi lascia il formaggio in frigorifero fino all’ultimo e congela il burro già tagliato a dadini.

In un mixer o un tritatutto dotato di lame in metallo metti 130 g di farina 00, 110 g di burro congelato a dadini, un pizzico di sale e un cucchiaino raso di zucchero, quindi azionalo a scatti fino a ottenere un impasto bricioloso piuttosto grossolano. Mi raccomando, è importante che i pezzetti di burro siano ben visibili e quindi abbastanza grandicelli, altrimenti l’impasto risulterà biscottoso, invece che sfogliato.

Per questo genere di preparazioni io di solito utilizzo questo https://amzn.to/2qZJ7ZV un tritatutto dotato di 4 lame, che torna molto utile perché le lame poste ad altezze differenti tritano in maniera molto più veloce, in questo modo il burro non si surriscalda.

Versa il composto bricioloso in una ciotola capiente e unisci 110 g di Philadelphia in panetto ben freddo, quindi impasta il tutto molto velocemente, in maniera da ottenere un impasto compatto e grossolano. Non ti preoccupare se vedi che ci sono dei pezzetti di burro interi, è proprio così che deve essere!

Appiattisci l’impasto in maniera da ottenere un disco un po’ spesso e avvolgilo nella pellicola trasparente, poi mettilo in frigorifero per almeno un’ora, prima di utilizzarlo.

Quando l’impasto sarà ben freddo e rassodato, riprendilo e stendilo ad uno spessore di 3 millimetri circa sul piano di lavoro infarinato e a questo punto puoi utilizzarlo subito, oppure puoi congelarlo già steso e arrotolato assieme a un foglio di carta da forno, in maniera da farlo ammorbidire in frigorifero quando vorrai utilizzarlo.

I tempi di cottura saranno all’incirca gli stessi di una sfoglia acquistata, ad ogni modo, quando l’impasto è dorato e asciutto, significa che è cotto.

Articoli correlati


Vota questa ricetta

5/5 | 1 voti



Per commentare la ricetta scarica Piccole Ricette la mia app gratuita per iOS e Android

ValentinaPiccoleRicette

Da autodidatta in cucina sperimento per capire la chimica degli alimenti. Sempre alla ricerca, perché il cibo e la cucina non siano solo scienza, ma soprattutto tempo e memoria. O forse solo perché mi piace mangiare.

Torta soffice di nocciole
precedente
Torta soffice di nocciole
Frappè al caffè
successivo
Frappè al caffè
  • 491 visualizzazioni
  • 90 min
  • 6 porzioni
  • Difficoltà facile
  • 269 Kcal

Condividilo sui tuoi social:

Oppure copia e condividi questo url

Ingredienti

130 g di farina 00
110 g di burro congelato a dadini
1 pizzico di sale
1 cucchiaino raso di zucchero
110 g di Philadelphia in panetto ben freddo
Torta soffice di nocciole
precedente
Torta soffice di nocciole
Frappè al caffè
successivo
Frappè al caffè