Ricetta Plumcake anice e miele - La ricetta di Piccole Ricette
Plumcake anice e miele

Plumcake anice e miele

Extra:
  • Economica
  • Vegetariana

Ingredienti

Preparazione Plumcake anice e miele

Condividi

Il plumcake anice e miele è un dolce dall’aroma molto particolare; se ami l’anice non potrai più fare a meno di questo plumcake! I semi di anice, sono i semini scuri e lucidi contenuti negli anici stellati. Usali con parsimonia, perchè il loro sapore è davvero molto forte.

In una ciotola metti lo yogurt, le uova sgusciate, l’olio di semi, il latte, il miele, lo zucchero (75 g) e sbatti con le fruste fino ad ottenere un composto liscio e omogeneo.

A parte setaccia la farina assieme al lievito e al bicarbonato, quindi unisci questo mix al composto liquido appena preparato.

Mescola bene il tutto con un cucchiaio di legno o una spatola (se vuoi puoi aggiungere all’impasto anche due o tre semi di anice tritati, non di più perchè sono molto forti), quindi versa l’impasto in uno stampo da plumcake da circa 20 x 10 centimetri ben imburrato e infarinato, poi mettilo a cuocere in forno preriscaldato in modalità statica a 170 °C per circa 50-55 minuti, o comunque fino a quando il dolce sarà ben cotto e dorato in superficie.

Per verificare la cottura del dolce, puoi fare la prova dello stecchino: infila uno stecco di legno al centro del dolce e se ne esce asciutto, vuol dire che il plumcake è pronto e può essere sfornato, altrimenti, se vedi che rimane attaccato dell’impasto ancora cremoso, rimettilo nel forno e prosegui la cottura per 5 minuti poi ripeti la prova.

Mentre il dolce sta cuocendo, occupati dello sciroppo: in un pentolino mescola 125 g di zucchero con 5 cucchiai di acqua e qualche semino di anice tritato, poi trasferisci il pentolino su fuoco vivace e lascia cuocere lo sciroppo fino a quando lo zucchero sarà completamente sciolto, dopodichè spegni il fuoco e lascialo intiepidire.

Non appena il plumcake sarà cotto, sfornalo, irroralo con lo sciroppo e lascialo raffreddare completamente, prima di sformarlo e servirlo, tagliandolo a fette.


Vota questa ricetta




ValentinaPiccoleRicette

Piemontese di origine, Lombarda di adozione. Potrei dire che cucino per passione, ma la verità è che cucino perchè sono una mangiona. Lo sono sempre stata, fin da piccola, anche quando mia madre mi metteva nel piatto le rape o il fegato con le cipolle, non facevo un plissè e ripulivo il piatto, un tritatutto insomma. Poi crescendo invece... non sono cambiata.

precedente
Porri gratinati
successivo
Lattuga brasata
  • 615 visualizzazioni
  • 80 min
  • 8 porzioni
  • Difficoltà media
  • 347 Kcal

Condividilo sui tuoi social:

Oppure copia e condividi questo url

Ingredienti

125 g di yogurt bianco o gusto a piacere
3 uova
3 cucchiai di miele di fiori d'arancio
100 ml di olio di semi di mais
1 bustina di lievito per dolci
125 ml di latte
75 g di zucchero semolato
175 g di farina
1 pizzico di bicarbonato di sodio
125 g di zucchero (per lo sciroppo)
5 cucchiai di acqua
semi di anice tritati q.b.
burro e farina per lo stampo q.b.
precedente
Porri gratinati
successivo
Lattuga brasata

Carico i commenti...

Commenti

Esegui il login o registrati per commentare.