Ricetta Passatelli in brodo - La ricetta di Piccole Ricette
Passatelli in brodo

Passatelli in brodo

Extra:
  • Economica
Cucina:

Ingredienti

Preparazione Passatelli in brodo

Condividi

I passatelli sono uno dei più classici piatti della cucina dell’Emilia-Romagna, molto diffusi anche in Umbria, soprattutto nella Provincia di Perugia e nelle Marche, in particolare nella provincia di Pesaro e Urbino. Pur essendo originari di queste zone d’Italia, i passatelli sono comunque conosciuti e apprezzati in tutta Italia. Si tratta in pratica di vermicelli di pasta molto ruvidi, preparati con un impasto di pangrattato, uova, Parmigiano reggiano grattugiato, noce moscata e scorza di limone, ottenuti pressando l’impasto con il Ferro per i passatelli, un attrezzo apposito utilizzato per la preparazione di questo piatto. Se non hai mai visto il ferro per i passatelli, puoi trovarne la foto e la descrizione nella nostra enciclopedia degli strumenti. Come molte ricette classiche, ne esistono moltissime varianti, in base alla zona e alle tradizioni di famiglia: ad esempio c’è chi sostituisce una parte di pangrattato con della farina 00, chi aggiunge all’impasto 20-30 g di midollo di bue oppure chi preferisce non mettere la scorza di limone. Un’altra versione dei Passatelli è quella Marchigiana, che però viene fatta con la carne: in questo caso, la dose di pangrattato va diminuita a un terzo (ossia 40 g), quella di parmigiano della metà (mettendone 60 g) e aggiungendo quindi 140 g di filetto di manzo tritato finemente, eliminando la scorza di limone. Il resto della ricetta rimane invariato.

Per preparare i passatelli, inizia occupandoti dell’impasto dei passatelli: sguscia le uova in una ciotola e aggiungi tutti gli altri ingredienti, ad eccezione del brodo, poi con le mani impasta il tutto ottenendo un composto omogeneo, compatto e piuttosto elastico. Se vedi che l’impasto si sbriciola quando tenti di schiacciarlo, puoi aggiungere un goccio di brodo per renderlo un pochino più morbido, al contrario, se vedi che è troppo molle e appiccicoso, puoi aggiungere un pochino di pangrattato.

Avvolgi il panetto di impasto nella pellicola trasparente e lascialo riposare per 5 minuti a temperatura ambiente, poi preleva poco impasto per volta e forma delle palline poco più piccole di una noce. Realizza i passatelli utilizzando il classico ferro per passatelli: metti una pallina di impasto su un tagliere e appoggiaci sopra il ferro. Afferra l’attrezzo per i due manici e pressalo sulla pallina di impasto, effettuando un movimento ondulatorio, in modo che dai suoi fori fuoriescano dei vermicelli di impasto lunghi circa 4 centimetri.

Procedi in questo modo fino ad esaurimento dell’impasto, dopodiché fai cuocere i passatelli nel brodo in ebollizione fino a quando saliranno a galla, quando succederà, significa che i passatelli sono pronti per essere prelevati con una schiumarola e distribuiti nei piatti da portata aggiungendo anche il brodo caldo.

Servili in tavola belli caldi e fumanti, se vuoi con una spolverata di parmigiano reggiano grattugiato, buon appetito!

Articoli correlati


Vota questa ricetta




ValentinaPiccoleRicette

Da autodidatta in cucina sperimento per capire la chimica degli alimenti. Sempre alla ricerca, perché il cibo e la cucina non siano solo scienza, ma soprattutto tempo e memoria. O forse solo perché mi piace mangiare.

precedente
Anelli di mela
Topinambur al prosciutto
successivo
Topinambur al prosciutto
  • 648 visualizzazioni
  • 20 min
  • 4 porzioni
  • Difficoltà media
  • 307 Kcal

Condividilo sui tuoi social:

Oppure copia e condividi questo url

Ingredienti

120 g di pangrattato
120 g di Parmigiano reggiano grattugiato
3 uova medie intere
la scorza grattugiata di mezzo limone non trattato
1 pizzico abbondante di sale
una grattata abbondante di noce moscata
1,2 litri di brodo di carne sgrassato
precedente
Anelli di mela
Topinambur al prosciutto
successivo
Topinambur al prosciutto

Carico i commenti...

Commenti

Esegui il login o registrati per commentare.